ANELLO DEI COLLI EUGANEI.

 

Ciclovia-Anello-dei-Colli-Euganei-E2-CartelloL’itinerario si sviluppa ad anello attorno al perimetro del Parco dei colli euganei ed è ricco di numerose mete turistiche.Partiamo da Monselice , dove e’ possibile visitare la piazza e la vicina passeggiata delle Sette Chiesette sul Monte della Rocca che sale a Villa Duodo, sovrastata dalla rocca medioevale. Continuiamo il viaggio in, direzione sud sull’argine del canale Bisatto, si attraversano ampie aree di bonifica dove la vista spazia su tutta la parte meridionale dei Colli Euganei dove troviamo il complesso Buzzaccarini e poco piu’ in la’ Villa Barbaro. Verso occidentedistinguiamo Este e il suo castello trecentesco che raggiungiamo dopo soli cinque chilometri. Attraversiamo il meraviglioso centro storico atestino tra palazzi porticati, piazze e chiese per poi risalire sull’argine del canale Bisatto. In località Fornace al cui interno ha sede il Museo geo-paleontologico dei Colli Euganei. L’itinerario prosegue verso il monte di Lozzo, alle cui pendici si trova intatto il castello di Valbona per poi raggiungere Vo’ Vecchio in un’atmosfera d’altri tempi. A Bastia di Rovolon la pista ciclabile attraversa i famosi vigneti euganei dovesi producono meravigliosi vini rossi e il profumato Moscato Fior d’Arancio. Raggiunta l’estremità nord-est dei colli, conviene prevedere una sosta per visitare l’Abbazia di Praglia, autentico gio- iello rinascimentale ed importante centro della spiritualità benedettina. passando attraverso le Terme di Abano e Montegrotto, capitali europee di cura e benessere.Si prosegue per Battaglia Terme con il Catajo, imponente dimora della famiglia Obizzi, con villa Selvatico-Sartori, e poco più avanti con villa Emo dal tipico giardino all’italiana. Questo tratto si sviluppa sugli argini del canale Battaglia, un naviglio realizzato dal comune di Padova dal 1189 al 1209, sopraelevato rispetto al piano campagna ed alimentato dalle acque del Bacchiglione, per poi chiudere il giro a Monselice punto della nostra partenza.

Related posts

Basilicata Sasso Selvaggio

Basilicata Sasso Selvaggio

Sasso Selvaggio Da Matera alle Piccole Dolomiti Lucane e ritorno, passando per alcuni dei paesaggi più incredibili e meno conosciuti dello stivale. Fino ad arrivare tra boschi e calanchi, dove secondo Carlo Levi Cristo si è fermato. A guardare Per la maggioranza degli italiani...

Pedalando tra il Canal del Ferro Val Canale e la Carnia

Pedalando tra il Canal del Ferro Val Canale e la Carnia

Con partenza dalla piazza di Carnia si pedala fino a  Moggio Udinese si imbocca la Val Aupa, iniziando a risalire l'omonimo corso d'acqua, pedalando sulla tranquilla SP112, che ci porta verso Pradis . Il primo tratto della vallata si percorre facilmente, attraversando...

La meraviglia dei vecchi mulini

La meraviglia dei vecchi mulini

La meraviglia dei vecchi mulini: alcuni sono arrugginiti, ma a Reana lo storico “Segàt” è ancora produttivo Alcuni sono fermi e preda della ruggine, altri girano ancora, anche se soltanto a beneficio degli occhi. I mulini di Reana del Rojale, non sono più il regno di mugnai e fabbri. Con...